Prima sconfitta stagionale per la Grissin Bon, al “Brusinelli” vince Cremona 98-91

By 6 Settembre 2019 News

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – VANOLI CREMONA 91-98

(26-22; 49-46; 69-77)

GRISSIN BON: Jonson-Odom 8, Fontecchio 11, Pardon 4, Candi 8, Poeta 8, Vojvoda 12, Infante ne, Soviero ne, Owens 23, Upshaw 12, Diouf ne, Mekel 5. Allenatore: Buscaglia.

VANOLI: Saunders 13, Mathews 18, Sanguinetti 2, Gazzotti 2, Ruzzier 10, Sacchetti ne, De Vico 9, Tiby 15, Stojanovic 7, Williams ne, Palmi 9, Akele 13. Allenatore: Fioretti.

Arbitri: Quarta, Brindisi, Bramante.

TRENTO – Nella prima semifinale del Memorial Brusinelli, la Grissin Bon incappa nella prima sconfitta della sua stagione, perdendo con la Vanoli Cremona con il punteggio di 98-91. Non bastano ai biancorossi i 23 punti di Josh Owens, i 12 di David Vojvoda e Reggie Upshaw e gli 11 di Simone Fontecchio.

In virtù di questo risultato, i biancorossi scenderanno in campo domani alle ore 18 contro la perdente della sfida tra Trento e Pesaro.

LA CRONACA. Buscaglia inizia il match con Poeta, Johnson-Odom, Fontecchio, Upshaw e Owens in quintetto. I biancorossi sono in palla fin dai primi minuti soprattutto nella metà campo offensiva: Johnson-Odom e Fontecchio, i due ex dell’incontro dalla parte reggiana (oltre a De Vico per la Vanoli), bucano la retina e a 3’ dal primo gong è +9 per la Grissin Bon sul 24-15.

Negli ultimi minuti del primo quarto fa il suo esordio anche Gal Mekel, tornato a disposizione dopo essere stato alcuni giorni in Israele per la nascita del figlio.

La Vanoli esce alla distanza ed una bomba del finlandese Palmi porta le squadre al break con la Grissin Bon sopra 26-22.

Ad inizio secondo quarto si abbassano le percentuali offensiva, ma continua la rimonta della formazione cremonese, che a 6’40’’ dall’intervallo costringe Buscaglia al timeout una volta raggiunto il pareggio sul 29-29.

I ritmi della gara non tardano ad alzarsi nuovamente e si prosegue sul filo del grande equilibrio fino a metà gara, con la Grissin Bon in vantaggio 49-46, con 12 punti a testa per Owens e Upshaw e 11 di Fontecchio.

L’inizio di ripresa è a favore della Vanoli, che prende fiducia correndo in contropiede e nel tiro dalla lunga distanza: due bombe di Mathews la portano sul +10 (68-58) e costringono Buscaglia al timeout a 4’ dalla fine del terzo quarto. Cremona tocca anche il +12 prima della reazione biancorossa targata Vojvoda, che porta la Pallacanestro Reggiana sotto 77-69 a dieci minuti dalla sirena.

A inizio ultimo quarto reazione dei biancorossi che, con una bomba di Candi prima e di Poeta poi, tornano al -4, ma Cremona risponde subito e si riporta al +8 con Stojanovic.

Reggio però non si dà per vinta e resta in partita arrivando ancora una volta al -4 a 4’ dal gong, con un’altra bomba di Leo Candi. I biancorossi però, con forse troppa fretta di rimontare, concedono un paio di canestri in transizione alla Vanoli che, di fatto, scavano il solco decisivo del match.

Non ha buon fine infatti l’ultimo disperato tentativo biancorosso, con Mekel che prima segna la bomba poi serve l’assist del -3 a Owens (94-91).

Dalla lunetta Tiby fissa il finale sul 98-91 per Cremona.

ABBONAMENTI – SUPERATA QUOTA MILLE!

Nel quinto giorno di Campagna Abbonamenti è già stato raggiunto un importante traguardo: con le 229 tessere sottoscritte infatti è stata superata quota 1000 abbonati, arrivando ad un totale di 1187.

Prosegue quindi a gonfie vele la campagna biancorossa, che proseguirà domani allo “stoRE” dalle 10 alle 20 e, con apertura straordinaria, anche domenica agli stessi orari.